Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

Precariato, cultura e conoscenza, di R. Sbordoni

Postato il Aggiornato il

Riccardo SbordoniRelazione  di  Riccardo Sbordoni all’Assemblea del 13 maggio 2014 per la costruzione delle Case per la Sinistra unita

E’ di qualche giorno fa il presidio organizzato dagli studenti dei Licei romani davanti al MIUR, per contestare il test invalsi, lo strumento che forse più evidenzia il mutamento in atto nella scuola pubblica italiana, che va sempre più verso un modello anglosassone, puntando sulla privatizzazione dei luoghi della conoscenza superiore e quindi modificando l’istruzione così come l’abbiamo conosciuta fino a questo momento.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Roma, Presidio contro la Riforma Fornero

Postato il

Comunicato Stampa

Sede INPSPresidio davanti al Ministero del lavoro indetto dalle RSU Contro Riforma Fornero e Associazione Generici dello Spettacolo con la partecipazione del Comitato Nazionale Quota 96 e dell’Associazione Diritto alla Pensione.

Il 16 Maggio si è tenuto il presidio davanti al Ministero del Lavoro con la partecipazione delle lavoratrici,lavoratori,precari,disoccupati,e sodati e cittadini.

Leggi il seguito di questo post »

Le Case della Sinistra, di A. Benzoni

Postato il Aggiornato il

Alberto Benzoni

di Alberto Benzoni 

(Intervento all’Assemblea per le Case della Sinistra unita – 13 maggio 2014)

Perché siamo qui oggi ? Per ascoltare un dibattito ? Per elaborare, insieme, nuove e vincenti strategie? Per definire con esattezza una visione comune su questo o quell’argomento ? Se così fosse, saremmo all’ennesima ripetizione di un esercizio che abbiamo fatto centinaia, migliaia di volte nel corso della nostra vita politica. Esercizio diventato progressivamente rito; e sul cui senso, qui e oggi, è lecito interrogarci.

Leggi il seguito di questo post »

Tre lasciti di Berlinguer, di P. Ciofi

Postato il Aggiornato il

Berlinguerdi Paolo Ciofi

(Dall’intervento svolto al convegno «Berlinguer e i giovani: un’altra idea del mondo», Roma 8 maggio 2014»)

1.Enrico Berlinguer è vissuto e ha lottato in un’altra epoca storica. Da allora i cambiamenti sono stati radicali in Italia, in Europa e sull’intero scenario globale, ma i problemi che Berlinguer denunciava – lo sfruttamento della persona umana, la fame nel mondo e i pericoli di guerra, la disoccupazione e la distruzione dell’ambiente, l’oppressione della donna e il disagio giovanile – non sono scomparsi, al contrario si sono per molti versi aggravati.

Leggi il seguito di questo post »

Prima di tutto lavoro e welfare, di F. Bartolomei

Postato il Aggiornato il

Franco BartolomeiRelazione  di Franco Bartolomei all’Assemblea del 13 maggio 2014 per la costruzione delle Case per la Sinistra unita

Un sistema paese caratterizzato da un elevato livello di welfare e da una forte centralità del lavoro dipendente nei rapporti sociali necessita inevitabilmente di un modello di sviluppo orientato a processi di crescita di natura quantitativa e/o qualitativa, in grado di sostenere un adeguato livello di capacità produttiva e consentire il reinvestimento sociale di una sufficiente quota di reddito prodotto.

Leggi il seguito di questo post »

Le Case per la Sinistra Unita: il senso di un progetto necessario, di G. Modena

Postato il Aggiornato il

Giancarlo Modena di Giampiero Modena 

(Intervento all’Assemblea per le Case della Sinistra unita – 13 maggio 2014)

Le Case per la Sinistra Unita nascono con un obiettivo ambizioso, che si contraddistingue per la sua necessità , ma anche per la possibilità di costituire la base per far ripartire sogni, speranze e concretezza per il popolo (usiamo volutamente un termine che affonda il suo significato più alto nella storia, dall’antica democrazia ateniese alla nostra Costituzione passando per le grandi rivoluzioni del passato).

Leggi il seguito di questo post »

Cambiano i suonatori, ma la musica non cambia, di M. Luciani

Postato il Aggiornato il

Massimo Luciani

di Massimo Luciani

Si dice: “cambiano i suonatori, ma la musica non cambia”, ed è proprio il caso di dire che la liberalizzazione dell’Apprendistato e dei Contratti a Termine voluta dal governo renzi è la stessa musica neo-liberista degli ultimi 17 anni. Un tempo abbastanza lungo che ha dimostrato, a chi non ha pregiudizi ideologici, che la deregolamentazione del lavoro non genera lavoro, lo dequalifica! E che la via bassa alla competizione, quella che rincorre i salari più bassi, i minori diritti e le minori tutele, non è la medicina per l’economia nazionale. E’ il male!

Leggi il seguito di questo post »