Riflessone sui flussi migratori, di S. Corazziari

Postato il

Stefano Corazziari

Da Africa, Medio Oriente, Asia e Sud America importiamo qualsiasi cosa, importiamo talmente tanto che in quei paesi non rimane quasi nulla per chi ci vive, dunque avremmo il dovere morale di importare anche la gente che da lì proviene e che a casa sua non ha più di che campare.
Il punto è che chi ha il potere e la ricchezza non la vuole condividere e teme di perdere i propri privilegi.
È vero che la giustizia e l’equitá non sono di questo mondo, ma credo che sia importante rivalutare questa prospettiva a favore di una società globale più umana.
Da queste enormi disparità deriveranno altrimenti sempre esodi di massa, terrorismo e guerre.
Se c’è libera circolazione delle merci ci deve anche essere libera circolazione delle genti, che non devono essere costrette in estenuanti viaggi della speranza gestiti in clandestinità da pirati e mafie, ma venire lasciate libere di circolare su normali voli di linea o viaggi in treno.
L’apertura delle frontiere genererebbe flussi infiniti di persone e un nuovo assetto mondiale.

Stefano Corazziari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...